giovedì 25 agosto 2011

James Franco dirigerà un documentario su kink.com

La bomba è stata sganciata durante l'ultima intervista al Conan O'Brien Show, dove James ha ricordato di avere girato per gioco un pessimo e noiosissimo sextape casalingo, esperienza che gli ha fatto realizzare quanto sia difficile girare un film porno, e soprattutto essere dei performer convincenti. Da qui il rispetto per la professionalità degli attori hard e l'idea di dirigere un documentario sull'industria del porno e soprattutto su kink.com, il più noto sito fetish del mondo, creato nel 1997 da Peter Acworth. Attratto dalla vivace produzione indipendente della società, James ha dichiarato al Conan "C'è questa attività straordinaria a San Francisco. Si trova in una vecchia armeria e producono ogni cosa là dentro, girerò presto un documentario su di loro, è un posto incredibile." Alison Voss, attualmente a capo di kink.com, si è detta entusiasta dell'interessamento di James Franco alle loro produzioni. La speranza è che un nome di richiamo come il suo possa contribuire a demistificare il mondo fetish "Siamo molto trasparenti sulle nostre pratiche, e abbiamo un'etica ben precisa, oltre all'impegno che mettiamo in ogni cosa che facciamo." Il documentario su kink.com, non sarà la sola parentesi a luci rosse di James Franco: oltre ad un rumoreggiato ruolo nel biopic dedicato a Linda "Gola Profonda" Lovelace, lo vedremo infatti in Cherry, film ambientato nel mondo del porno, girato a fine giugno a San Francisco e attualmente in post-produzione. Proprio il 26 giugno, Rain Degrey, una delle attrici del sito twittava (e cancellava subito dopo) "La kink.com oggi è eccitatissima perchè James Franco girerà qui il suo nuovo film e tutte queste ragazze se lo vogliono scopare!" Dobbiamo prepararci ad un nuovo progetto multiforme di James?

7 commenti:

  1. Questo ragazzo è un uragano!questo progetto mi piace mi intriga molto...

    RispondiElimina
  2. Oh, un temerario commento! Iniziavo a pensare che questa news vi avesse shockato :))) Marianna, sulla carta, e visto il motivo per cui si è interessato a kink.com, penso potrebbe venire fuori un documentario inedito sul mondo del porno. Dubito sarà qualcosa di "pruriginoso" o gratuitamente provocatorio.

    RispondiElimina
  3. E' un vero controcorrente!!! Bravo James ;)

    RispondiElimina
  4. No macchèèè shock anzi...questo progetto mi prende molto...Sono sicura che ne uscirà un capolavoro! c'è qualcosa di tremendamente affascinante in questo progetto!Certo che il commento di Rain Degrey mi ha lasciato perplessa ma poi pensandoci chi non vorrebbe?!;).....

    RispondiElimina
  5. Vedi quanto basta poco per avere qualcosa in comune con un'attrice porno? :)))

    RispondiElimina
  6. Ahahahah...vero Sonny!in questo caso sono pienamente d'accordo!

    RispondiElimina
  7. Shockate noi?? Non saremmo fans di James in quel caso, no? :)
    Non vedo l'ora di saperne di più!

    RispondiElimina