lunedì 11 dicembre 2017

Golden Globes 2018: James Franco candidato come Miglior Attore



E alla fine è successo davvero. Quando a dicembre 2015 partirono le riprese di "The Disaster Artist", il film sembrava l'ennesimo progetto di nicchia destinato a poche sale e ai fan di James Franco. A chi poteva interessare un film sul making of del film più brutto di tutti i tempi (The Room di Tommy Wiseau?) Sappiamo poi cosa è successo dopo il primo screening al SXSW Festival e alla premiere mondiale del Toronto Film Festival: critica e pubblico sono impazziti per questo sincero omaggio alla potenza del cinema che, con un passaparola inarrestabile, ha portato a premi e riconoscimenti che culminano ora con una doppia candidatura ai prossimi Golden Globes. James Franco gareggerà infatti come Miglior Attore in un film commedia o musicale, ma anche come regista nella categoria Miglior film commedia o musicale. Nulla da fare invece per la candidatura che quasi tutti davano per scontata, quella per il ruolo in "The Deuce", serie HBO stranamente snobbata se non per la nomination a Maggie Gyllenhall come Miglior attrice in serie drammatica.

9 commenti:

  1. Come avevo previsto questa estate: nomination per James ed il film e niente per THE DEUCE.

    PS Hai visto la foto del finto bacio alla finta ragazza che ha pubblicato JUST JARED? Neanche le bacia la guancia! Ha le labbra chiuse! Sono così stupita che la gente ci caschi! È Isabel Pakzard che chiama il paparazzo -è una pr- lo aveva fatto in Giugno, James non sapeva nulla, lei era andata alla sua lezione di danza (salsa), lui le aveva parlato perché è del suo ambiente senza capire il suo scopo, semplicemente erano andati al bar. Lei ci ha provato la settimana successiva (il finto secondo appuntamento che James ha raccontato la settimana scorsa in tv), ormai le aveva chiesto di andare a Cinespia con altri amici e poi non l'ha più vista: non ha neanche fatto più salsa, ma solo hip pop per non incontrarla più.
    Poi dopo l'intervista a Vogue dopo la sfilata di Coach in cui aveva parlato della vera fidanzata, vedendo la confusione con lei, l'ha chiamata per il festival di San Sebastian. Tornato a NY era già pentito, ma poi ha continuato, si fa prendere da queste discese autolesioniste, come quando faceva i selfie in boxer. La finta paparazzata a Londra, nasce perché avevo raccontato tutto in DM su IG ad una fan (sta perdendo molti fans per colpa di questa escort, capiscono che non è una donna di cui potrebbe innamorarsi: è banale, siliconata, non fa nulla di artistico), questa di lunedì deriva dai commenti della foto di famiglia della festa del ringraziamento pubblicata da sua madre Betsy, la gente notava che lei non c'era e che la foto l'aveva fatta un'altra persona. Basterebbe riflettere sul fatto che James ha cambiato vita all'inizio dell'anno decidendolo alla fine dell'anno scorso: felicità, pausa, hobby ecc. sono arrivati tutti prima, parlava di matrimonio e figli già l'anno scorso; perché la cosa più assurda che solo io, la sua famiglia ed i suoi veri amici sappiamo è che James sta facendo questa fiction per amore, lui è convinto serva a convincere la sua promessa sposa. Chi non sa non può capire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma apprezzare un attore senza ficcare il naso nella sua vita privata non è possibile? Chi se ne frega di con chi sta e soprattutto chi se ne frega del fatto che a te o qualcun altro piaccia o meno la sua compagna. L'importante è che faccia film/serie fatti bene e stop, no?

      Elimina
    2. O a qualcun altro*

      Elimina
    3. April, io preferivo i tuoi precedenti interventi, quelli più stimolanti di questo grido della verità che, se non interessa a James perchè dovrebbe interessare a te? Lui legge davvero i commenti che scrivi in un blog come tanti? Boh! Sicuramente posso dirti con certezza che vengono letti da chi è molto vicino a lui...

      Elimina
    4. James non legge più il blog dall'inverno scorso ed anche le altre persone tralasciano, sono concentrati su IG da un anno; lo leggeva per i miei commenti -come ben sai- ed ora lo fa solo quando gli dico che ho scritto e non gli è importato nulla che ho raccontato tutto. Potrei anche essere più diretta.
      Non commentavo più da mesi e non ero intenzionata a farlo più, le nomination ai Golden Globes sono state proprio come avevo immaginato perciò ho scritto (l'unico commento era sulla finta ragazza e sono rimasta in argomento). Sapevo che mi avresti risposto qualcosa del genere e so che spesso non posti aspettando di capire.
      Mi preoccupano i titoli sull'età ed i commenti sul Daily Mail (gli unici che ho letto), centinaia di persone nel mondo che capiscono le finte paparazzate con la escort, ma pensano siano per coprire storie che non voglio nemmeno nominare; spero quelle persone e quelle che commentano sui social e che non posso leggere mi leggano e capiscano che James sta facendo questa stupidaggine per amore, per proteggere una persona malata, anche se sembra strano rischiando la sua reputazione e carriera.
      A me preoccupa il fatto che lui non se ne curi, glielo ripeto in continuazione, secondo me è meglio dire la verità, migliorerebbe anche la sua immagine pubblica ed anche lui è stanco delle performance ma è convinto, lo fa per amore è pensa sia giustificabile ed utile, per me è una regressione autolesionista che può portare ad altro di più serio ed ho paura che poi nessuno capirà. Come lui, anche io lo faccio per amore e protezione.

      Elimina
    5. PS Meglio lasciare le prove pubbliche che la verità sia stata raccontata subito da chi era direttamente coinvolta e tutto sapeva, ho usato il blog per i media e per la gente per il presente e per il futuro.

      Elimina
  2. Che The Deuce sia stata snobbata come serie in sé, non mi stupisce più di tanto. Per carità, è spettacolare dal punto di vista tecnico, però ha molti limiti piuttosto importanti: tralasciando la trama, che a stento esiste (è semplicemente la narrazione di un contesto sociale, non succede nulla di eclatante, spoilerarla sarebbe impossibile), i personaggi non sono abbastanza analizzati, il che è un peccato perché ce ne sono alcuni (Frankie, CC, Eileen...) che sono sembrati parecchio interessanti e che sarebbe stato meglio approfondire. Detto questo, non mi meraviglia la nomination della Gyllenhaal, che è straordinaria. Peccato l'assanza di James, bravissimo anche lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marleen! Io penso che il "problema", se si può definire così, è che "The Deuce" è una serie concepita con un arco narrativo da sviluppare in 3 stagioni. Vero, questa è stata molto introduttiva, perfetta per gli aspetti che sottolinei anche tu, ma secondo me il meglio lo dobbiamo ancora vedere. Maggie di gran lunga superiore a James, almeno per ora, e sono contentissimo per la sua nomination.

      Elimina
    2. Sì, è un "problema" se si pensa ai riconoscimenti che avrebbe potuto avere se fosse stata costruita come una serie classica, e che avrebbero potuto avere anche gli attori, se i personaggi fossero stati sviluppati meglio(secondo me, sono stati un po' penalizzati più per la poca consistenza dei personaggi che per l'interpretazione, sulla quale non si può dire assolutamente nulla). Per il resto, credo anche io che il meglio debba ancora venire :).

      Elimina